top of page

introduzione

David Oleski. b.1961. Boston, Massachusetts; studi: 1983, laurea in belle arti, Maryland Institute, College of Art, Baltimora, Maryland; attualmente vive a West Chester, Pennsylvania, USA.

David Oleski ha trovato voce nella sua versione di un intenso esame accurato del mondo che lo circonda. Seguendo le orme degli impressionisti del XIX secolo, iniziò una profonda esplorazione di vedute sempre più frammentate di semplici nature morte. Cattura un senso di ritmo e atmosfera con colori sofisticati e pennellate spesse e deliberate.

ritratto13piccolo.jpg
cabina.jpg

Oltre a dipingere ed esporre in numerosi eventi artistici al chiuso e all'aperto negli Stati Uniti, David è stato anche coinvolto nell'amministrazione di eventi artistici, creando l'Amagansett Fine Arts Festival negli Hamptons nel 2011. Dal 2000 fa parte del consiglio di amministrazione dei direttori della Rittenhouse Square Fine Arts Association, aiutando a gestire i due prestigiosi eventi Rittenhouse Square Fine Art Show a Filadelfia.

dichiarazione di missione

Proprio quando penso di aver imparato abbastanza sul verde, una semplice mela dimostra di potermi insegnare ancora una cosa. Ci sono così tante direzioni in cui il verde può spostarsi e cambiare. Posso pensare al giallo cadmio come alla versione gialla dell'effetto del rosso, rispetto al giallo limone che è la versione gialla del blu, e il cremisi di alizarina ha più un effetto blu del rosso e consente al giallo cadmio di diventare un colore complementare che oscura tutto. Ora il bianco si comporta come il blu e fa immediatamente lampeggiare tutto con una fredda luminosità, e il giallo ora è il colore della luce. Avanti e indietro, intorno e intorno, non c'è fine.

Ogni giorno i miei studi includono la riflessione su queste relazioni astratte di colore, il calcolo di ogni aspetto di luce, forma, spazio e profondità. Trascorro innumerevoli ore mescolando i colori, confrontandoli e facendo riferimento alla vita reale. È sempre una sorpresa quando faccio un passo indietro dal cavalletto e mi rendo conto di aver raggiunto un livello adeguato di risoluzione ed equilibrio. I dipinti che creo sono il sottoprodotto di questi studi; quando avrò imparato abbastanza da uno studio, inciderò il mio nome sulla vernice e andrò avanti. C'è sempre altro da imparare sul prossimo.

bottom of page